Identità Golose Mailand 2017 | La mia cucina vegetaleLa mia cucina vegetale

Anche quest’anno non mi sono lasciata sfuggire ‘eine Gelegenheit zur Teilnahme an der Identità Golose’, congresso internazionale di cucina d’autore (nach dem post degli anni passati qui). Nella sezione Identita Naturalioltre ai noti chef vegani Simon Salvini mir
Daniela Cicioni, die immer wieder intervenierte Antonia Klugmann und Enrico Bartolini, der Piatti Basisgemüse und Mio Avviso Interessanti vorstellte.
Inizio subito dal grande Küchenchefin Simonemio maestro di vecchia data, die es wert sind, sich mit Funny Veg Academy zu verhalten und zusammenzuarbeiten, bewerben Sie sich für dieses Ziel, das Kindern gewidmet ist (in diesem Vorschlag).
Coadiuvato da Luca AndréAltro Chef dell’Academy und Rarzenia-Titolare The Soul Kitchen in Torino, Simone hat diese Intervention eingeführt “Il Glutine che fa bene”. Ha presentato infatti una particolare Pasta ottenuta da un mix di farine di Antichi-Grat, grano duro e seitan, molto elastica e lavorabile (esattamente come una pasta all’uovo senza uovo), insaporita con alghe nori e fritta in modo da ottenere una cialda croccante. Ad accompagnarla Hummus di Fagioli img_-v47h4Bianchi, Burro di Pinoli, Pomodorini-Confit, Piselli, Salicornia, Spuma di Latte di Mandorle… Al pubblico sono stati serviti assaggi della stessa pasta ma come Tagliatelle nere al carbone Zustand mit Grundzutaten. Non esagero se dico che mi è sembrata Eines der besten Dinge, die endgültig sind!
Il Prof. Giovanni Dinelli dell’Università di Bologna hat Virgo e dei suoi studi sui grani antichi che, oltre ad avere meno glutine (che è anche meno aggressivo e molto meglio tollerato), contengono diversi principi nutritivii per la salute di beneficjana angst and malattie.
cicionicicioni-2Daniel Cicioni, già conosciuta per i suoi “fermentini” ovvero veg-formaggi fermentati, quest’anno ne ha presentato a versione stagionata ed erborinata con muffe, very similar al Roquefort. Lo ha usato per completare degli Spaghetti di Konjac Azzurri il cui colore è stato ottenuto Tramitinfusion in fiori di pisello blu. L’altro piatto era un tiramisu crudista con crema a base di polpa di cocco fresco. Esteticamente accattivanti, come semper, le sue presentazioni.
Nell’ambito di una cucina che è sì legata al territorio ma anche aricchita da influenze e contaminazioni esterne, Antonia Klugmann ha parlato di fermentazione delle verdure. Il primo dei suoi piatti ist die Basis von Raps, crauti e mele fermentate, grani di senape, tartufo e crescione. Il secondo aveva komm Protagonist il finocchio utilizzato senza sprecare nulla in everything olio party, liquirizia e gocce di cioccolato fuso (anice, liquirizia e cioccolato sono abbinamenti perfetti col finocchio!). Peccato mit einem überraschenden und vitalen Zustand mit Esel, altrimenti sarebbero, 100% pflanzlich.
Lo cook pluristellato Enrico Bartolini Ha Parlato delle Portate Vegetarier und Vegane Previousmente introdotte con successo al suo rarzenia al MUDEC di Milano: rosa di sottili fette di barbabietola marinate nel Bloody Mary con tanto di spine di aglio nero, verza e carciofi cottile alcannopatie da fritto di cavolo nero. Peccato che i dolci non fossero vegani.
Concludo con una proposta per la prossima edizione di Identità Golose: perché non trasformare la sezione Identita Naturali in Identita Vegetali? Credo che usare SOLO Zutaten Sarebbe Gemüse Sfida Bella Sfida für den Koch …

Der Artikel wurde in cucina veg, Ereignisse und Manifestationen und Kontraste wie die Identität der Golos, Simone Salvini da Giulia, veröffentlicht. Füge einen Permalink zu segnalibri hinzu.